Chi è Nancy Coppola? Carriera e vita privata della cantante neomelodica

Nancy Coppola, biografia e curiosità sulla cantante neomelodica all’Isola dei Famosi

All’Isola dei Famosi 2017 approda anche una cantante probabilmente non molto nota ma che sicuramente si farà conoscere in breve. Lei è Nancy Coppola all’anagrafe Nunzia – cantante neomelodica nata a Napoli il 21 luglio 1986. Nancy ha 30 anni ed è sorella di un altro cantante neomelodico, Gino Coppola. La passione per la musica nasce in lei sin da piccolissima, tanto che a 15 anni inizia ad esibirsi in locali e piazze. Amatissima dal suo pubblico napoletano e non solo, oggi Nancy Coppola ha alle spalle ben 8 album, e vorrebbe presto sfondare anche come attrice. “Sono molto determinata. Ho deciso di fare la cantante proprio in virtù della mia passione per la musica e per il canto. – ha dichiarato Nancy in un’intervista al Mattino – Sono nata cantante e vivrò cantante! Se si paleseranno altre occasioni ben vengano, ma non abbandonerò mai la mia musica e il mio dialetto”.

Sanremo 2017: da Marco Mengoni a Virginia Raffaele, toto co-conduttori

Continua il toto-nomi riguardo gli artisti che affiancheranno Carlo Conti nella conduzione del Festival di Sanremo 2017. Circola nuovamente l’indiscrezione secondo cui potrebbe esserci un “valletto” per ogni serata. Quali sono i più quotati?

Mercoledì 11 gennaio 2017 ci sarà la conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo 2017 (LEGGI ANCHE: SANREMO 2017, PRIMA CONFERENZA STAMPA UFFIC. Fino a quel giorno circoleranno molte ipotesi riguardo al cast della sessantasettesima edizione. Chi affiancherà Carlo Conti nella conduzione? L’ipotesi più accreditata è quella di Maria De Filippi (LEGGI ANCHE: SANREMO 2017, MARIA DE FILIPPI AL FIANCO DI CARLO CONTI?), che potrebbe trovare la conferma indiretta nel fatto che sta registrando alcune puntate in più di Amici 16. Secondo DavideMaggio.it, come presenza fissa, potrebbe esserci anche Maurizio Crozza (LEGGI ANCHE: SANREMO 2017, MAURIZIO CROZZA AL FIANCO DI CARLO CONTI E MARIA DE FILIPPI?).

 

L’annuncio choc di Gigi D’Alessio: «Basta, ho deciso di lasciare»

Foto Vincenzo Livieri - LaPresse  01-04-2015 - Roma - Italia  Cronaca Presentazione del libro su Ciro Esposito. Nella foto Gigi d'Alessio Photo Vincenzo Livieri - LaPresse  01-04-2015 - Rome -  Italy  News Presentation of the book about Ciro Esposito. In the pic Gigi d'Alessio

Foto Vincenzo Livieri – LaPresse
NAPOLI. Dopo Fedez anche Gigi D’Alessio lascia la Siae e si affida a Soundreef per la raccolta dei suoi diritti d’autore. L’accordo è stato firmato oggi tra il cantautore e l’amministratore delegato di Soundreef, Davide D’Atri. D’Alessio, forte di 20 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e con un repertorio di circa 750 brani (uno dei più grandi della discografia italiana) ha incaricato Soundreef, una delle prime società in Europa ad essere riconosciuta dal governo inglese ai sensi della nuova direttiva, di riscuotere dall’1 gennaio 2017 i suoi proventi musicali. “Volevo prendere due piccioni con una fava con un passaggio che è un po’ una provocazione, dando uno stimolo alla Siae e una mano ai giovani”, ha spiegato D’Alessio all’Adnkronos aggiungendo: “Ho accettato la loro proposta, adesso bisogna vederli sul campo. Ma sono giovani e occorre dar loro la possibilità”. “Io credo nei giovani – ha aggiunto il cantautore napoletano – e credo anche che il mondo vada avanti e serva sempre più tecnologia per affrontare le sfide della modernità. Inoltre Soundreef, a differenza di Siae, oltre a tutelare i diritti, si occupa di diffondere la musica. So che hanno fatto accordi con grandi catene di distribuzione”. “Bisogna stare al passo coi tempi e sono convinto che prima o poi anche altri artisti sceglieranno Soundreef. Per questo il mio passaggio vuole essere una sorta di provocazione: mettere un po’ di pepe secondo me non fa male né alla Siae, né a Soundreef, né soprattutto a noi autori che non possiamo che beneficiarne. Io – conclude – non sono mai stato d’accordo con il monopolio”.

La rivincita dei Neomelodici: Sono le nuove star della musica italiana

rivincita-neomelodica

La rivincita dei Neomelodici: Sono loro le star della musica italiana

Mentre la discografia italiana è in crisi e i cantanti non vendono più come una volta, a Napoli c’è un fenomeno in grande espansione che riguarda i Neomelodici, come racconta Andrea Di Quarto su Tv Sorrisi e Canzoni.
Sono i cantanti napoletani, (guarda le loro foto nella gallery), da sempre amati dal pubblico partenopeo e che ora stanno spopolando ovunque, come ha dimostrato il successo del talent show Napoli Sound andato in onda su Real Time.
I nuovi cantanti Neomelodici sono delle vere star che vendono migliaia di dischi e che si esibiscono tutto l’anno in concerti, tra serate in discoteca, feste private, eventi e matrimoni.
Anche le grandi case discografiche si sono finalmente accorte del loro successo e hanno cominciato a corteggiarli, al punto che molti Big della canzone italiana farebbero carte false per collaborare con loro.
Vediamo chi sono i Neomelodici più famosi e seguiti dal pubblico (Guarda le loro foto nella gallery).

NANCY: Il suo vero nome è Nunzia Coppola e ha spopolato con il singolo “Mi chiamo Nancy”, un vero tormentone amato anche dai bambini. Nancy è stata uno dei giudici del talent show Napoli Sound andato in onda su Real Time, e prossimamente sarà la protagonista di un film.

pubblicità


Andrea Zeta – Con te in eterno Ufficiale 2016 di radio-campania1

ALESSIO: Gaetano Carluccio, il suo vero nome, è il neomelodico più amato. Il suo ultimo album ha venduto 100 copie in soli tre giorni e nella sua carriera ha pubblicato già dieci album. Uno dei suoi brani fa parte della colonna sonora del film Gomorra, e ha anche recitato nel film Gomorra La serie.

NICO E I SUOI DESIDERI: Nico Desideri, vero nome Nicola Iadicicco, canta con i figli Salvatore e Giuliano, e ha creato una sua etichetta discografica. Il video della loro canzone “Made in Napule”, che ha visto la collaborazione del rapper Clementino, ha raggiunto 19 milioni di visualizzazioni.

EMILIANA CANTONE: La chiamano la Pausini di Napoli, e a soli 28 anni ha già pubblicato 9 album. Emiliana, che canta dall’età di 7, ha reso omaggio alla star napoletana Maria Nazionale reinterpretando un suo successo. Ma il grande sogno di Emiliana è quello di duettare con Laura Pausini.

GIANNI FIORELLINO: La sua fama lo ha portato a partecipare al Festival di Sanremo nel 2002 e nel 2003, e nell’anno seguente è stato uno dei concorrenti del reality show Music Farm. Ma il suo successo più grande è a Napoli.

FRANCO RICCIARDI: Francesco Liccardo, vero nome, vanta trent’anni di carriera e un David di Donatello vinto nel 2014 con il brano “A’ verità”, colonna sonora del film Gomorra. Con lui hanno collaborato i 99 Posse, Clementino, Guè Pequeno e Jack La Furia.

IVAN GRANATINO: Interprete della musica rap in napoletano è stato uno dei concorrenti del talent show The Voice, scelto dal rapper J-Ax. Il suo sogno è quello di cantare al Festival di Sanremo.

DANIELE BIANCO: È una vera star anche ai matrimoni e il suo brano “Nu matrimonio napulitano” è diventato la colonna sonora della trasmissione televisiva Il boss delle cerimonie.

 

Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo litigano al ristorante

tatangelo_dalessio_chi

Gigi D’alessio e Anna Tatangelo in trasferta a Milano, sono stati paparazzati dal settimanale diretto da Alfonso Signorini mentre discutono animatamente fuori da un ristorante giapponese. L’atmosfera tra i due è piuttosto tesa, tanto che gli scatti pubblicati questa mattina su Chi sono la dimostrazione che i due stanno attraversando un periodo non proprio sereno, anche a causa delle recenti dichiarazioni del cantante napoletano. I ben informati svelano che la cantante di Sora starebbe valutando una rottura a causa delle troppe incomprensioni, ma la diretta interessata è intervenuta più volte sulla sua pagina facebook per difendere la sua relazione con #Gigi D’Alessio e per spiegare che non ha la minima intenzione di lasciare il padre di suo figlio.

Gigi D’alessio ha parlato dei suoi problemi economici a Pippo Baudo

La situazione potrebbe aver preso una piega sbagliata dopo l’intervista rilasciata lo scorso 30 ottobre a Domenica In dove ha parlato per la prima volta dei suoi problemi economici e dei debiti che avrebbe contratto con l’amica Valeria Marini, la quale gli avrebbe prestato circa 200mila euro. Inizialmente il cantante napoletano si era detto pronto a restituire la somma nel giro di pochi mesi, ma uscita dalla casa del Grande Fratello Vip, l’ex primadonna del Bagaglino avrebbe contattato i suoi legali per fare chiarezza, visto che non avrebbe incassato ancora nulla.

Gigi D’Alessio si è detto stranito davanti alle telecamere, ma nella realtà dei fatti ci sono una serie di situazioni da sistemare, soprattutto ora che sarebbero nate delle incomprensioni anche con #anna tatangelo causate proprio dal comportamento e dalle dichiarazioni del compagno. In rete, i fan dell’interprete di ‘Miele‘ attendono la smentita, visto che fino a qualche mese fa amici intimi della coppia avevano svelato ad alcuni settimanali di gossip che non ci sarebbe mai stato un matrimonio a breve fin quando non si sarebbe chiarita la situazione economica e con la stessa Valeria Marini. Voi che cosa ne pensate? #Musica

 

 

 

Napoli Sound: pioggia di critiche per il reality dei neomelodici

Venerdì sera è andata in onda la prima puntata di Napoli Sound, reality prodotto dalla Kimera Produzioni in onda su Real Time, incentrato sulla musica neomelodica napoletana. Condotto daNancy e Luciano Caldore, famosi cantanti neomelodici, vede sfidarsi 4 giovani artisti, che si contendono una borsa di studio per un prestigioso conservatorio di Salerno.

napoli-sound-pioggia-di-critiche-per-il-reality-dei-neomelodici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Principalmente in Napoli Sound sarebbero dovuti emergere i 4 partecipanti e invece, per quanto si è visto nella prima puntata l’attenzione è stata incentrata molto, forse troppo, sui due conduttori Nancy e Luciano Caldore. I due neomelodici, durante il programma, hanno anche lanciato un appello al pubblico, chiedendo di commentare positivamente sulla pagina Facebook della Kimera Produzioni, per far sopravvivere il programma. Segno che, probabilmente, anche loro già immaginavano un risultato negativo.

PUBBLICITA’


Rico Femiano – L altra donna mia – (Video… di radio-campania1

Parte stasera il reality dei neomelodici. Luciano Caldore spegne le polemiche

caldore-nancyNAPOLI. Questa sera alle 22.40 partirà su Real Time un nuovo format: Napoli Sound, uno show tutto partenopeo. I giudici saranno Luciano Caldore e Nancy Coppola, i quali avranno il compito in base alla loro esperienza, di giudicare e scegliere nuovi talenti da lanciare nel mondo della musica neomelodica. Ancor prima di cominciare, già ci sono le prime polemiche sui social network e telespettatori-

A difesa del programma è intervenuto Luciano Caldore, il quale rispondendo ad un’intervista a Fan Page ha dichiarato: “Oggi essere cantante neomelodico non sempre corrisponde ad una figura “criminale”, è vero sono vissuto in un ghetto e oggi vivo di musica, grazie a questo mestiere sono riuscito a crearmi una famiglia.

In questo show vogliamo raccontare una realtà che non tutti conoscono, ragazzi che vivono in luoghi e con situazioni difficili, che cercano di costruirsi un futuro diverso attraverso la musica. Tutti meritano una chance e perché non darla anche a questi ragazzi?”, ha dichiarato il noto neomelodico.

Luciano Caldore e le polemiche su Napoli Sound: “Guardate lo show prima di giudicare”

Abbiamo parlato al telefono con Luciano Caldore, uno dei giudici di “Napoli Sound”, il nuovo format di Real Time pronto a partire venerdì 18 novembre alle 22.40, criticato sui social prima ancora di andare in onda: “Raccontiamo storie di persone che ce l’hanno fatta grazie alla musica. Tutti invece vedono il neomelodico come trash e criminale quando noi parliamo d’amore e di buoni sentimenti. Vi chiedo solo di guardare lo show prima di giudicare”.

luciano-caldore-intervista-napoli-sound

Napoli Sound, il nuovo format di Real Time pronto a partire venerdì 18 novembre alle 22.40, non è ancora cominciato ma ha già scatenato le “tastiere” creando subito un mare di polemiche sui social network. Mischiando la docu-fiction al talent show, il format prodotto da Kimera Produzioni vuole trovare nuove stelle da lanciare nel mondo della musica neomelodica. Un settore che, vale la pena ricordarlo, ha venduto milioni di dischi nel mondo con i suoi esponenti più in vista, su tutti Nino D’Angelo e Gigi D’Alessio, che hanno legato a questo tipo di genere le prime fasi della loro carriera. Eppure le premesse non sono piaciute agli spettatori di Real Time che, partendo solo da un piccolo trailer, hanno invaso la pagina Facebook del network di proteste con invettive, anche pesanti, contro il genere e contro i giudici protagonisti, Nancy Coppola e Luciano Caldore.

Abbiamo parlato al telefono proprio con Luciano Caldore, che a Napoli rappresenta uno dei personaggi più famosi del genere e che negli anni ’90 ha conosciuto il suo momento migliore riuscendo a provare il grande salto anche al cinema con due film sentimentali come “Pazzo d’amore” e “T’amo e t’amero”.

Credono tutti che ‘neomelodico’ sia sinomino di trash e di kitsch. Noi siamo i nuovi melodici, come Nino D’Angelo, come Mario Merola e prima ancora Sergio Bruni. È un percorso della storia della musica napoletana. Non siamo Pino Daniele, lui ha creato un sound di Napoli completamente diverso e non ci mettiamo nemmeno in paragone con lui.

“Napoli Sound racconta emozioni”
Luciano Caldore ci spiega a questo punto che “Napoli Sound” sarà un programma che vuole mettere al centro le speranze, le emozioni e i sogni di tanti ragazzi giovani:

Sarà una bella pagina per me questo programma. Ho conosciuto tanti ragazzi giovani che hanno raccontato storie che hanno commosso sia me che Nancy. Storie di ragazzi soli, cresciuti forti grazie alla musica.

“Sono neomelodico, mica criminale”
Sono cresciuto nel ghetto e oggi vivo di musica, sono riuscito a crearmi una famiglia attraverso questo lavoro.  Se si pensa di diventare Michael Jackson o Sting, allora questo rimane solo un sogno e mi riferisco a chi ci discrimina sui social, dicendo che non riusciamo nemmeno a mettere due parole insieme perché non abbiamo neanche la quinta elementare. Queste parole gratuite non dovrebbero proprio essere pronunciate. Non siamo cantantini e ‘neomelodico’ non vuol dire trash.

E per i più scettici, Luciano Caldore chiosa così:

Chi vuole documentarsi, basta che va su Youtube. Io non ho fatto mai pezzi che inneggiano la malavita o la Napoli brutta. Io faccio canzoni d’amore, canzoni che parlano d’amore e basta.

È sempe ammore, suggeriva proprio Pino Daniele. Che sia neomelodico, rock, blues o punk, poco cambia.

 

 

Anticipazioni Napoli Sound, spin-off de Il Boss delle Cerimonie: quando inizia e altre news

napoli-sound-il-boss-delle-cerimonie

Le ultime anticipazioni e news su Napoli Sound si susseguono senza sosta. Esso è il nuovo talent show che si può definire lo spin-off del famosissimo programma Il Boss delle Cerimonie. Dopo il grandissimo successo della trasmissione con protagonista Don Antonio Polese e famiglia, Real Time ha deciso di dare spazio a un nuovo format tipicamente made in Sud, visto che la protagonista assoluta sarà la musica neomelodica. Il Talent dei cantanti neomelodici rimpiazzerà la trasmissione dedicata al matrimonio e alle cerimonie napoletane ha concluso la sua quarta stagione e, in attesa di capire se la rete, i gossip, le vicende giudiziarie della famiglia Polese, nonché le condizioni di salute di Don Antonio permetteranno di girare Il Boss delle Cerimonie 5. Quando inizia, chi sono i conduttori e tante altre curiosità sul nuovo show targato Napoli e Real Time.

Anticipazioni e news Napoli Sound, orari e data di inizio del talent della musica neomelodica

Il talent show Napoli Sound andrà in onda a partire da venerdì 18 novembre 2016 alle 22.40 su Real Time, proprio la fascia oraria dedicata alla trasmissione Il Boss delle Cerimonie. Sarà un talent incentrato sulla tipica canzone neomelodica napoletana, fatta conoscere proprio grazie al programma di Don Antonio Polese e famiglia. Tanto che molti critici considerano il talent uno spin-offdel popolare programma sui matrimoni ambientato alla splendida Sonrisa, il regno di Don Antonio. L’esperimento era riuscito con un altro programma dedicato alle cerimonie, ovvero Il Boss dei Prediciottesimi, ma in tanti preferivano l’originale.

il-boss-delle-cerimonie-napoli-sound-300x270

Napoli Sound su Real Time, chi sono i conduttori e altre curiosità sul talent della musica neomelodica

Secondo le ultime anticipazioni e news, i conduttori del primo talent in assoluto dedicato alla canzone neomelodica napoletana sono delle vecchie conoscenze de Il Boss delle Cerimonie. Si tratta dei cantanti Luciano Caldore e Nancy Coppola. I fan della trasmissione di Real Time con protagonista Don Antonio Polese e famiglia conoscono molto bene questi due personaggi, di professione appunto cantanti neomelodici. Durante il programma di Real Time in onda a partire dal 18 novembre 2016 alle 22.40, avranno l’arduo compito di selezionare i vari talenti e di sceglierne quattro. I concorrenti saranno affidati a due noti cantanti che li porteranno al successo. Appuntamento quindi a partire dal 18 novembre 2016 alle 22.40 per commentare lo spin-off de Il Boss delle Cerimonie!